Il riconoscimento del Centro E.N.F.A.P.I. di Lurate Caccivio e della Sede staccata di Lenno

Nel settembre 1976 "E.N.F.A.P.l. - Centro Operativo di Como", iniziò l'attività formativa contemporaneamente nel Centro di Lenno e nel Centro di Lurate Caccivio.
Nel Centro di Lenno, che aveva la sede nell'edificio di via Diaz, 2 di proprietà della Curia Vescovile di Como, "E.N.F.A.P.l." si propose come naturale continuazione della "Scuola Professionale per meccanici di Lenno" gestita negli anni 1974/75 e 1975/76 dal Comune di Lenno con la partecipazione dell'Unione Industriali di Como.
Il Centro di Lurate Caccivio invece aveva sede nell'edifìcio di via De Gasperi, 5 costruito appositamente dall' Unione Industriali di Como.
L'attività programmata in quel primo anno formativo era rivolta esclusivamente ai giovani licenziati dalla Scuola Media Inferiore:
a Lenno furono avviati due corsi diurni, uno di meccanica ed uno di elettromeccanica, con 20 allievi complessivamente;
a Lurate Caccivio furono avviati due corsi di meccanica, uno diurno ed uno serale, e due corsi di elettromeccanica, uno diurno ed uno serale, con 35 allievi complessivamente.
Negli anni che seguirono i corsi che venivano avviati aumentavano e conseguentemente aumentavano gli allievi.
Si iniziò anche ad organizzare corsi di aggiornamento rivolti a lavoratori.
Tutta l'attività era convenzionata con la Regione Lombardia, ma il finanziamento pubblico non copriva tutti i costi di gestione ed inoltre erano necessari nuovi spazi e nuove attrezzature.
L'Unione Industriali di Como allora e in tutti gli anni che seguirono ha acquistato attrezzature ed ha fatto investimenti negli immobili.
Nel 1981 fu inaugurata a Lenno la nuova sede del Centro nell'edificio di via Diaz. 7 di 600 mq su due piani, costruito appositamente dall'Unione Industriali di Como.
Si continuò comunque ad utilizzare anche l'edifìcio di via Diaz, 2.
Nel 1984 venne effettuato il primo ampliamento del Centro di Lurate Caccivio.
Nel 1988 a Lenno venne acquistato un appezzamento di terreno confinante con la sede di via Diaz, 7 per assicurarsi la possibilità di futuri ampliamenti.
Nel 1990 il Centro di Lurate Caccivio fu ulteriormente ampliato e portato alla consistenza attuale: il Centro è disposto su tre piani con una superficie utile coperta di 3.500 mq ed una volumetria globale di 12.500 mc.
L'attività convenzionata con la Regione era notevolmente cresciuta, tanto da giustificare gli ampliamenti effettuati nei due Centri.
I corsi diurni per giovani licenziati dalla Scuola Media Inferiore erano aumentati e molto di più erano aumentati i corsi, soprattutto serali, di aggiornamento e di specializzazione rivolti a lavoratori.
Ma non bastava.
Bisognava soddisfare una domanda formativa sempre maggiore, ma non esisteva possibilità di ottenere ulteriori finanziamenti dalla Regione Lombardia.
Fu così che nel 1990 presso il Centro di Lurate Caccivio e nel 1994 presso il Centro di Lenno si cominciò ad organizzare attività formativa a pagamento, non convenzionata con la Regione.
Questa attività fu denominata "Attività Libera".
A partire dal 1994 si iniziò anche ad effettuare corsi finanziati dalla Comunità Europea e da altre fonti pubbliche.
L'attività iniziata timidamente nell'anno formativo 1976/77 è aumentata gradualmente e si è diversificata.
Le attrezzature, gli impianti e gli immobili sono stati costantemente adeguati fino a raggiungere un valore di diversi milioni di euro che viene messo a disposizione degli allievi.